Eccomi

foto profilo quadrata

 

Laureata in Giurisprudenza, dopo vari anni in giro per tribunali (e dopo una malattia autoimmune) ho trovato la mia strada in cucina con in una mano il cucchiaio e nell’altra la macchina fotografica.

Prima consideravo solo l’aspetto “gourmant” del cibo e, poiché ho sempre amato cucinare e mangiare, dopo la malattia ho iniziato a studiare una maniera naturale per rendere migliore la quotidianità, recuperando energia e forza.

Ho scoperto che attraverso l’alimentazione, uno stile di vita più legato alla natura ed il mio amato yoga, avrei potuto aumentare la qualità della mia vita, cosi bruscamente crollata da un giorno all’altro.

Le ricette che trovavo su internet erano sicuramente sane ma non avevano niente di quel “gourmant” a cui ero golosamente affezionata.

Sono state le amiche che, felicemente sorprese dalle mie creazioni, mi hanno stillato l’idea di aprire Verdemangiare, il mio sito di ricette. Goccia dopo goccia (solo d’olio extravergine di oliva!) me ne sono convinta anche io ed ora eccomi qua, sempre a pensare a cosa cucinare di bello, gustoso e sano e a come condividerlo.

Si, perché quello che desidero più di ogni altra cosa è di condividere con più persone possibili quello che sto imparando: quello che mangi può nutrire davvero le tue cellule e la cucina può essere la tua cura infallibile contro molti mali. Il tutto, senza mai dimenticare la gioia del gusto e della convivialità.

Il fatto di essere mamma mi ha reso ancora più consapevole di quanto l’argomento sia serio.

La cuoca di casa ha la responsabilità di servire a tavola del cibo che faccia bene ai propri famigliari, in modo da prevenire le malattie e mantenerli sani.

E’ un argomento serio ma le mie ricette vogliono essere frivole, nemmeno se ne devono accorgere, i nostri cari, che quello che hanno nel piatto è una cosa seria!

E così lascio che la fantasia disegni le forme e i colori di un risotto allo zafferano che è un piacere per gli occhi e per il palato (ma è anche integrale, biologico, senza latte e burro e tantomeno midollo di bue!) o di una bellissima torta a strati al cioccolato e pere (che però è completamente di farina integrale biologica, senza lieviti chimici, senza burro e latte e uova, senza zuccheri raffinati così dannosi al cervello dei nostri bimbi e così infiammatori).

E lascio che la mia fidata macchina fotografica immortali tutto per poterlo lanciare sul web e sperare di raggiungere qualcuno attraverso di loro.